Skin ADV

Legalità, gli studenti dell’Itts 'Volta' di Perugia hanno incontrato Giuseppe Ayala

Legalita', gli studenti dell'Itts 'Volta' di Perugia hanno incontrato Giuseppe Ayala. Il magistrato: Andiamo nelle scuole a piantare il seme della legalita' sperando che cresca.

Nell’ambito del progetto ‘Sulle orme di Giovanni’ dedicato al magistrato scomparso Giovanni Falcone, gli studenti di dodici classi dell’Istituto tecnico tecnologico ‘Alessandro Volta’ di Perugia hanno incontrato il magistrato Giuseppe Ayala, che fu pubblico ministero al maxiprocesso di Palermo. Il laboratorio-incontro coordinato da Loredana Introini e da Salvatore Benintende della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone si è tenuto martedì 11 aprile, nell’aula 3 del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Perugia, alla presenza anche del vicedirettore del dipartimento di Giurisprudenza Livia Mercati. Il progetto – ha spiegato Tiziana Guerrini, docente di lettere dell’Itts ‘Volta’ – nasce per volontà di Rita Coccia, la dirigente scolastica, che nell’ottobre 2015 ha accolto l’avviso del Miur per il finanziamento del progetto che rientra nel piano nazionale per la cittadinanza attiva e l’educazione alla legalità. Partito lo scorso anno con la partecipazione dei nostri studenti, a Palermo, alla manifestazione per il 24esimo anniversario della strage di Capaci, ‘Sulle orme di Giovanni’ si concluderà il 10 maggio a Perugia con un evento che vedrà la presenza di Maria Falcone, sorella di Giovanni”. Tali iniziative sono organizzate insieme alla Fondazione Falcone che nasce con lo scopo di promuovere la cultura della legalità nella società e nei giovani in particolare, favorendo attività culturali, di studio e di ricerca che favoriscano lo sviluppo di una coscienza antimafiosa. “Un programma condiviso con la scuola – ha affermato Loredana Introini, coordinatrice del progetto della Fondazione Falcone – per far conoscere ai ragazzi le competenze e gli aspetti umani che hanno caratterizzato la vita di Falcone. Il dottor Giuseppe Ayala, in questo caso, svolge un duplice ruolo: da un lato quello di fornire una testimonianza sia del maxiprocesso che dell’attività svolta da Falcone nella lotta alla criminalità organizzata, dall’altro quello di poter raccontare il lato affettivo dell’uomo Giovanni Falcone”. “Ne ho fatto una forma di volontariato – ha ammesso Giuseppe Ayala –, infatti, da quando sono in pensione, vado in moltissime scuole e università italiane a parlare con i giovani perché tra gli insegnamenti che ho ricevuto ce n’è stato uno in particolare che mi ha colpito: quello di Rocco Chinnici che fu il primo a capire l’importanza di parlare con i giovani di legalità. Una mattina mi disse: oggi sono stato in una scuola a seminare. Gli chiesi il significato. Lui mi rispose: se metti il seme è possibile che la pianta cresca, ma se non lo metti non crescerà sicuramente. Andiamo nelle scuole a piantare il seme della legalità sperando poi che le piante crescano”. Durante l’iniziativa, sono stati elencati i lavori realizzati dagli studenti nell’ambito del progetto ‘Sulle orme di Giovanni’ che saranno poi presentati durante l’evento conclusivo. Tra questi la realizzazione di un sito dedicato a Giovanni Falcone, ma anche approfondimenti sulle ecomafie e sulle infiltrazioni mafiose in Umbria. Inoltre, è stato proiettato un filmato sul lavoro svolto dal magistrato Falcone prima e durante il maxiprocesso di Palermo.

Perugia
11/04/2017 18:08
Redazione
Dall'intervista ai Capitani dei Ceri 2017 alle parole del compianto Mons. Bottaccioli sul Col di Lana, ai Ceri del 1987. Su TRG torna "L'Attesa" (replica ore 14)
A poco più di un mese dalla Festa dei Ceri, torna su TRG l`appuntamento con "L`Attesa", la trasmissione ideata e condott...
Leggi
Oggi pomeriggio la Sir Safety Conad Perugia "trasloca" al Palavolley di San Giustino
Una bella occasione per gli appassionati della grande pallavolo e più in generale per gli sportivi della zona: la Sir Sa...
Leggi
Perugia: presentata la “Guida ai musei ecclesiastici dell’Umbria”
“La Guida che oggi presentiamo sintetizza in poche pagine la ricchezza e la bellezza di un patrimonio accumulato nei sec...
Leggi
Gubbio: Processione del Cristo Morto, ecco il programma di Venerdi' prossimo
All’imbrunire del Venerdì Santo si rinnoverà a Gubbio la sacra rappresentazione della Processione del Cristo Morto che d...
Leggi
Gualdo T.: il Sindaco Presciutti ringrazia le forze dell’ordine che hanno scovato ed espulso gli stranieri ritenuti “socialmente pericolosi”
Sette stranieri sono stati espulsi dal territorio nazionale perché ritenuti “socialmente pericolosi”. Tra questi figuran...
Leggi
Eccellenza, doppio recupero: oggi il Villabiagio a Gualdo può brindare alla D
Eccellenza: si disputa oggi un doppio recupero estremamente interessante e valido per la 27esima giornata: alle 17 si af...
Leggi
Maxiblitz di Polizia e Carabinieri: allontanati stranieri "socialmente pericolosi", furti e molestie sui treni tra Gualdo e Trasimeno
Sette stranieri, ritenuti "socialmente pericolosi", sono stati espulsi dall`Italia nell`ambito di un`operazione congiunt...
Leggi
Bullismo e cyberbullismo al centro dell'incontro formativo della Mastrogiorgio Nelli al Centro servizi S.Spirito
"Il bullismo e il cyberbullismo sono realtà presenti nella nostra quotidianità. Si nascondono, non sono facili da decifr...
Leggi
Città che legge, Gualdo Tadino diventa Centro per il libro e la lettura
Gualdo Tadino e la cultura un binomio che ogni giorno diventa sempre più forte, tanto da raggiungere un altro grande ris...
Leggi
Droga e soldi: i carabinieri sgominano una banda di spacciatori a Perugia
Tre albanesi in carcere e un 1Kg. e 200 grammi di cocaina purissima, oltre alla somma contante di circa 4.5000,00 euro, ...
Leggi
Utenti online:      572


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv