Skin ADV

Caso Nido Infanzia a Gubbio: preoccupazione espressa dalla Cisl per "peggioramento condizioni economiche per le operatrici"

Caso Nido Infanzia a Gubbio: preoccupazione espressa dalla Cisl per "il peggioramento delle condizioni economiche per le operatrici" che accetteranno di transitare dalla Coop.Progetto Infanzia alla aggiudicataria Kairos.

 

"La Fisascat Cisl Umbria, manifesta tutta la sua preoccupazione in merito alla situazione venuta in essere a seguito della gara per la gestione del servizio degli asili nido del Comune di Gubbio. Tale preoccupazione è determinata dal peggioramento delle condizioni economiche che le operatrici della Cooperativa Progetto Asili Gubbio subiranno a seguito del cambio di gestione".

Si apre così la nota della Cisl, il sindacato che sta conducendo le trattative per il passaggio del personale della coop. Progetto Infanzia alla Kairos, società laziale che si è aggiudicata l'appalto per la gestione dei servizi Nido a Gubbio. I timori di un possibile peggioramento delle condizioni contrattuali per le dipendenti erano già stati paventati nei giorni scorsi dalla presidente della coop. eugubina e la nota della Cisl a seguito dei primi colloqui, arriva a mo' di conferma: "Tutto ciò è la conseguenza della mancata clausola di salvaguardia delle condizioni economiche acquisite nel tempo dalle operatrici, infatti il bando di gara per la gestione del servizio prevedeva in carico al soggetto subentrante solo ed esclusivamente l’obbligo di mantenere il personale in essere.
Nell’incontro di ieri presso la Cisl di Perugia, la cooperativa Kairos che si è aggiudicata il servizio - continua la nota - ha manifestato tutta la sua disponibilità al reimpiego del personale, ma non ha dato altre disponibilità in merito all’inquadramento in quanto non vincolata da alcuna previsione contrattuale contenuta nel bando.
A seguito di ciò le lavoratrici subiranno una riduzione media di un terzo del proprio stipendio, ma in molte dovranno anche subire una riduzione dell’orario di lavoro a seguito del minor importo economico posto per la gestione del servizio e per la riduzione del numero di bambini che andranno nei vari asili nido del Comune di Gubbio.
Con tale operazione - prosegue la nota della Cisl - di fatto si crea un danno economico rilevante alle operatrici e un forte svilimento delle loro loro professionalità, in quanto chi accetterà continuerà a svolgere lo stesso lavoro ma con una forte riduzione dello stipendio.
La Fisascat Cisl Umbria, dopo aver attentamente osservato il bando di gara si trova a dover prendere atto come, ancora una volta, sui servizi di Welfare, nella nostra regione, si sia aperta una concorrenza di fatto basata solo ed esclusivamente sui costi del personale, che sta determinando un progressivo disconoscimento delle professionalità che da anni svolgono servizi di tutela ed assistenza ed un progressivo peggioramento delle condizioni economiche degli addetti nel settore. Oltre a tutto ciò dobbiamo mettere in evidenza come a nostro avviso ci sia una volontà politica dietro alla produzione di questi bandi di gara che vengono prodotti in maniera seriale dalle diverse Amministrazioni Pubbliche, come se a scriverli sia la stessa mano, quella mano che quando scrive i bandi, con la testa si preoccupa di garantire un servizio all’utenza ma non si pone minimamente il problema di come retribuire chi quei servizi li svolge.
In pratica - conclude la nota della Cisl - le Amministrazioni in questo modo mantengono i loro servizi, ma chi li finanzia è chi ci lavora in quanto costretto a mantenere il lavoro a condizioni economiche sempre peggiori".

 

 

Gubbio/Gualdo Tadino
24/08/2017 17:21
Redazione
Stasera torna la "Corri Gubbio Night", 9^ gara podistica di S. Agostino
Nel quadro delle manifestazioni ricreative organizzate dalla parrocchia in occasione della Festa di S.Agostino, questa s...
Leggi
Corsa delle Bighe di Scheggia: domattina la presentazione a Palazzo Cesaroni
Si svolgerà domani martedì 29 agosto la conferenza stampa di presentazione dell`edizione 2017 della “Corsa delle Bighe” ...
Leggi
Gualdo Tadino ricorda Riccardo Pizzi, stasera il quadrangolare di calcio e solidarieta' al "Luzi"
Gualdo Tadino ricorda stasera Riccardo Pizzi, il giovane calciatore gualdese scomparso un anno fa a seguito di un malore...
Leggi
Perugia, continua l'emergenza sangue: anche domenica centro trasfusionale aperto dalle 8 alle 11
Gli ambulatori del Centro trasfusionale del Santa Maria della Misericordia saranno aperti domenica 27 agosto dalle ore 8...
Leggi
Il Pci di Gubbio oggi pomeriggio in piazza per il caso nido d'infanzia
Manifestazione oggi pomeriggio a Gubbio, organizzata dal Partito Comunista, per intervenire sul caso della nuova gestion...
Leggi
Umbertide: riapre oggi i battenti il Cinema Metropolis
Dopo la programmazione estiva presso la splendida cornice del Chiostro di Piazza San Francesco che ha visto il tutto esa...
Leggi
Inaugurazione domenica della nuova gestione del canile di Montefalco
Sarà una grande festa aperta a tutti ad inaugurare, domenica 27 agosto, la nuova gestione del canile di Montefalco, da p...
Leggi
Gubbio, con la Notte Bianca dello sport primo banco di prova in tema di sicurezza: centro storico senza auto e new jersey agli ingressi
La Notte bianca dello sport, attesa a Gubbio dalle ore 18 di sabato 26 agosto, capace nelle scorse edizioni di smuovere ...
Leggi
Terremoto, un anno dopo: la Marini presente anche al Consiglio comunale di Norcia. "Assistite oltre 72 mila persone"
“Nel corso di questi mesi abbiamo fatto delle scelte precise e certamente difficili, non solo per assistere le popolaz...
Leggi
Ricorrenza sisma 24 agosto: Marini, “Ricostruzione in sicurezza fa differenza fra vita e morte; regole non sono burocrazia”
Si è aperta, al Centro regionale di Protezione civile di Foligno, con il ricordo delle vittime del sisma la giornata com...
Leggi
Utenti online:      462


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv