Skin ADV

C.Castello, oltre 1000 visitatori nella prima settimana della mostra "Malakos"

C.Castello, oltre 1000 visitatori nella prima settimana della mostra "Malakos" dedicata al mondo delle conchiglie e curata dal prof. Bini.

Numeri da record e l’attenzione dei media nazionali e internazionali descrivono la vera e propria “conchiglia-mania” scoppiata a Città di Castello con l’apertura del museo “Malakos”. In una settimana, dal giorno di apertura del 9 aprile fino al lunedì dell’Angelo di ieri, l’esposizione curata dal professor Gianluigi Bini è stata visitata da mille persone, arrivate da tutta Italia sull’onda della curiosità scatenata dal tam-tam mediatico generato dall’unicità della raccolta, che mette in vetrina 3 mila esemplari provenienti dai mari e dagli oceani del pianeta, sui 600 mila catalogati che fanno parte del patrimonio custodito a villa Capelletti. A Pasqua e “Pasquetta” sono stati oltre 200 i tifernati e i turisti che hanno scelto di trascorrere il tempo libero immergendosi idealmente nelle acque di tutto il mondo, attratti dal fascino di una collezione che offre molto da vedere, ma anche da sapere, grazie alle tavole illustrate che riportano puntualmente le informazioni sui pezzi in mostra. Per la eco che la sta caratterizzando e i riscontri di pubblico che sta ottenendo, l’inaugurazione del museo è tra gli eventi più interessanti della primavera 2017 su un palcoscenico che va ben oltre i confini dell’Umbria ed è la dimostrazione del potenziale culturale e scientifico, ma anche turistico ed economico, dell’investimento dell’amministrazione comunale. A testimoniare l’interesse ampio e variegato che sta generando “Malakos” sono anche le richieste insistenti pervenute al professor Bini e ai suoi collaboratori di attivare laboratori didattici per le scuole, eventi e mostre a tema, che potrebbero moltiplicare le presenze in un polo museale come quello di Garavelle, che, anche per le festività pasquali, ha confermato di potersi giocare carte importanti sui media nazionali.

Città di Castello/Umbertide
18/04/2017 15:47
Redazione
Gubbio, stasera lunedi' 24 aprile proiezione del documentario su Deiva De Angelis: al cinema Astra alle 18.30
  Un documentario che accende la luce su un`artista del Novecento vissuta a Gubbio. E` quello realizzato dal giornali...
Leggi
Gubbio, torna oggi sabato 22 aprile l'Open day di Euromedica
E` in programma oggi Sabato 22 aprile dalle ore 10 alle ore 19 l`Open day al poliambulatorio Euromedica di Gubbio. Un`in...
Leggi
Stasera alle 18 nuovo incontro su "Gubbio, la Grande Guerra e i ceri sul Col di Lana (1917-2017)"
Proseguono oggi gli incontri del progetto su "Gubbio, la Grande Guerra e i ceri sul Col di Lana (1917-2017)", con il pro...
Leggi
Ferrovie in Umbria: conferenza stampa M5S per chiedere "collegamenti rapidi e adeguati". Rilancio dell'ipotesi Frecciabianca per Milano
“Garantire all’Umbria e agli umbri collegamenti ferroviari rapidi e adeguati, consentendo ai pendolari di muoversi in ...
Leggi
Conflittualità domestica e liti: a Perugia 11 chiamate alla polizia a Pasqua
E’ stato un weekend di Pasqua all’insegna della litigiosità e delle tensioni familiari quello appena trascorso. Ben 11 l...
Leggi
Oltre mezzo milione di umbri (61,4%), consuma latte almeno una volta al giorno
L’etichettatura di origine obbligatoria per il latte a lunga conservazione e dei suoi derivati rappresenta un altro pass...
Leggi
Sicoma Valdiceppo, impresa da urlo con Bisceglie (70-65) e fattore campo a favore nei playout
Basket, B Nazionale: prestazione extralusso ed impresa autentica per Sicoma Valdiceppo, capace di superare al PalaCestel...
Leggi
Gualdo Tadino: novita' sul fronte segnaletica da parte di ANAS
Dopo le feste pasquali buone notizie sono arrivate da Anas per il Comune di Gualdo Tadino. Le diverse sollecitazioni e...
Leggi
C.Castello: tradizioni popolari e culinarie in mostra su Mediaset grazie a Tommaso Bigi
Week-end di Pasqua fra ripresa del movimento turistico, rassegne a pieno regime, musei aperti e ribalta televisiva nazio...
Leggi
SOS discariche in Umbria. "Dopo Orvieto, ora anche Gubbio": allarme dell'associazione "Amici della terra"
Prima ad Orvieto, ora a Gubbio. Anziché chiudere le discariche e cominciare ad recuperare materiali ed energia, si pensa...
Leggi
Utenti online:      452


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv