Skin ADV

Arrestato e condotto in carcere 32enne assisano

Arrestato e condotto in carcere 32enne assisano. Aveva violato decine e decine di volte la misura di prevenzione della sorveglianza speciale irrogatagli dal Tribunale Penale di Perugia nel dicembre del 2013.

Aveva violato decine e decine di volte la misura di prevenzione della sorveglianza speciale irrogatagli dal Tribunale Penale di Perugia nel dicembre del 2013. L’uomo, un trentaduenne residente in una frazione di Assisi, si era guadagnato la misura grazie ai suoi numerosi pregiudizi per reati contro il patrimonio (furto, danneggiamento, appropriazione indebita, riciclaggio) nonché evasione, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, rissa, guida senza patente, guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcoliche, era stato più volte arrestato e sottoposto sia alla misura cautelare degli arresti domiciliari che della custodia in carcere. In ragione del proprio curriculum criminale era stato colpito da divieto di espatrio ed avviso orale nonché, da ultimo, gli era stata applicata la misura della sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel comune di Assisi per la durata di 3 anni unitamente all’obbligo di firma e con restrizioni circa la permanenza nella propria abitazione ad orari stabiliti. Una prescrizione, quest’ultima, che l’assisano più volte aveva violato facendosi sorprendere dalle Forze di Polizia intento a consumare bevande alcooliche all’interno di un bar. La reiterazione delle violazioni alle prescrizioni impostegli gli è valsa una serie di denunce all’Autorità Giudiziaria che, unitamente ai procedimenti penali già pendenti a suo carico, hanno condotto alla condanna del 32enne alla sua condanna ad un anno e dieci mesi di reclusione. La sentenza era stata, tuttavia, sospesa dal Tribunale di Sorveglianza di Perugia per permettere al condannato di seguire un percorso di riabilitazione e di reinserimento lavorativo. Ma la sua condotta, in palese contrasto con il progetto rieducativo, ha ampiamente dimostrato l’inefficacia delle misure adottate nei suoi confronti ed ha condotto, infine, il Tribunale a revocargli i benefici concessi e ad emanare nei suoi confronti un provvedimento di carcerazione. Rintracciato dai poliziotti del Commissariato di Assisi, l’uomo è stato tratto in arresto e condotto nel carcere di Capanne.

Assisi/Bastia
07/11/2017 17:04
Redazione
Gubbio: alle 17 incontro degli 'Amici del cuore' sul tema ‘Terapie salvavita: la terapia anticoagulante orale’
L’associazione ‘Amici del cuore’ promuove un incontro che si terrà oggi martedì 14 novembre alle ore 17 presso l’ex Refe...
Leggi
Gubbio: LC3 Company finalista al Premio Sviluppo Sostenibile 2017
LC3 è tra le 10 aziende, che si occupano di mobilità, finaliste al prestigioso Premio Sviluppo Sostenibile 2017. L’azien...
Leggi
Tornano domani "Le cantine di San Martino" a Fossato di Vico
Torna domani venerdì 11 novembre l`appuntamento per gli appassionati di vino novello con “Le Cantine di San Martino”, ra...
Leggi
Gubbio, don Lorenzo Milani parla ancora ai ragazzi di oggi: l’iniziativa della Caritas oggi alla Sperelliana e stasera al cinema Astra
Un`intera giornata dedicata alla figura di don Milani. E quella di oggi Venerdì 10 novembre a Gubbio. In primo luogo all...
Leggi
Assisi stanzia il Fondo comunale di garanzia
Un’iniziativa in favore delle imprese senza precedenti per Assisi, finalizzata a sostenere gli investimenti attraverso u...
Leggi
'DiaDay', le farmacie umbre in prima fila per lo screening del diabete
Il presidente di Federfarma Umbria, Luciani: “Importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territo...
Leggi
A Gualdo Tadino " Woman ": alla galleria Allegretti 35 artisti raccontano le donne. Stasera a "Trg Plus" (ore 21)
Racconta le donne il nuovo appuntamento della galleria d`arte Allegretti di Gualdo Tadino che fino al 24 dicembre espone...
Leggi
Leggera nevicata su Castelluccio di Norcia
Castelluccio di Norcia è di nuovo imbiancato. Il borgo distrutto dal terremoto si è risvegliato infatti sotto a un sotti...
Leggi
"Forse chi ha ucciso e' tra noi: ha ancora tempo per convertirsi": ieri sera l'appello di mons. Ceccobelli all'omicida di Mauretta Fondacci
  "Un`ultima parola la vorrei dire a colui che ha provocato la morte di Maura, 20 anni che si porta dentro il cuore il ...
Leggi
Gubbio: inaugurata la mostra fotografica di Lagalla “Interior.mente – che appartiene all’anima”
È stata inaugurata lo scorso 1 novembre, con il patrocinio del Comune di Gubbio, la mostra di Vincenzo Lagalla dal titol...
Leggi
Utenti online:      417


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv