Skin ADV

"Nel segno dei padri" presentato in Sicilia: applausi a Mirto, citta' d'origine del carabiniere ucciso insieme ai 40 martiri

"Nel segno dei padri" presentato in Sicilia: applausi a Mirto, citta' d'origine del carabiniere Giovanni Zizolfi ucciso insieme ai 40 martiri. Presenti il sindaco della cittadina e le scolaresche dell'istituto di Longi.

 

È approdato anche in terra di Sicilia il romanzo storico "Nel segno dei padri" presentato venerdì scorso aMirto, la cittadina del Messinese che ha dato i natali a una delle vittime dell'eccidio del 22 giugno 1944 a Gubbio, il vice brigadiere dei Carabinieri, Giovanni Zizolfi.

Ad ospitare la presentazione del libro, la Sala delle Capriate del Museo del costume e della moda siciliana, una realtà unica nel suo genere e non solo nel panorama regionale, che racconta attraverso i costumi originali dell'epoca, l'evoluzione della società locale dal 700 ad oggi. A fare gli onori di casa il sindaco di Mirto, Maurizio Zingales, che insieme al vice sindaco Luigi Ialuna, ha fortemente voluto questo appuntamento coinvolgendo le scolaresche dell'istituto comprensivo di Longi, comune limitrofo, che raccoglie tutti i giovani di un vasto territorio di 8 comuni che si trova a cavallo tra il litorale di Capo d'Orlando e le colline del Parco dei Nèbrodi. Una sala gremita dunque ad ascoltare la storia di amicizia tra Guglielmina e Peter, raccontata anche attraverso le letture interpretate in modo coinvolgente daDonatella Inghilli' e dagli intermezzi musicali di Chiara Paparone e Giorgio De Gaetano.

Significativo che anche gli stessi studenti abbiano partecipato alle letture di alcuni capitoli del libro, che è stato adottato come testo di narrativa storica dall'istituto comprensivo di Mirto, sotto la guida della prof.ssa Anna Maria Brancatelli.

L'incontro ha visto gli interventi, oltre che dello stesso autore, Giacomo Marinelli Andreoli, anche della scrittrice Venera Torrisi Zizolfi, moglie del nipote del carabiniere siciliano giustiziato a Gubbio all'età di 23 anni, che ha anche letto un saluto inviato dalla presidente dell'associazione Famiglie 40 martiri, Laura Tomarelli. Venera Zizolfi, insieme al marito Alessandro, hanno partecipato lo scorso giugno alle celebrazioni a Gubbio accompagnando proprio la delegazione del comune di Mirto guidata da Sindaco e vice sindaco, come appartenenti all'associazione Carabinieri.

"Questo libro e questa storia dovrebbero essere letti in tutte le scuole del nostro Paese, da nord a sud - ha auspicato la giornalista Anna Franchina, della Gazzetta del Sud, mentre il docente universitario dell'Ateneo di Palermo, Antonio Matasso, ha evidenziato la potenza di questa vicenda incastonata nel tragico scenario dell'occupazione ma anche la forte attualità del messaggio che dalla stessa emerge. Infine dopo le domande degli studenti all'autore, è stato il poeta siciliano Emanuele Frisenda a chiudere l'incontro con una sua composizione in rima dedicata ai 40 martiri.

Una mattinata per molti versi memorabile che ha regalato ai giovani studenti di Mirto e dell'istituto comprensivo intitolato a Giovanni Zizolfi l'occasione di conoscere più da vicino la storia che ne ha visto il sacrificio. Per capire ancora meglio il legame tra questo personaggio - cui è stata dedicata recentemente anche una lapide al centro cittadino - e la sua comunità.

 

Gubbio/Gualdo Tadino
05/10/2017 18:50
Redazione
"Festa del pensionato CIA": da Gubbio l'appello a rivedere i tetti pensionistici e introdurre la 14ma mensilita'
È stato un fine settimana importante per la CIA la Confederazione italiana agricoltori, quello che  ha visto di scena a ...
Leggi
Venerdì prossimo si apre a Umbriafiere di Bastia Umbra il Salone del Turismo rurale
Prenderà il via venerdì 6 ottobre, fino a domenica 8 a UmbriaFiere la seconda edizione del Salone del Turismo Rurale Eco...
Leggi
Oggi alle 16,30 in campo Pordenone-Gubbio, parla Pagliari: "Rispettiamo l'avversario ma nessun timore"
Dopo l`allenamento di rifinitura di ieri mattina, il tecnico del Gubbio Dino Pagliari ha parlato in conferenza stampa. M...
Leggi
Gubbio, ritrovato il polittico di San Domenico. Otto tavole acquistate dalla Fondazione Carisp. Mancava da Gubbio dal 1843
8 tavolette dipinte d`inizio `400, opera del pittore senese Taddeo di Bartolo. Provengono dalla chiesa di San Domenico d...
Leggi
Gubbio Cultura e Multiservizi: oggi alle 15 il piano approda in Consiglio comunale, ma il 2017 ha lasciato sul terreno nuove perdite
Si conoscerà oggi pomeriggio, a partire dalle ore 15,  il futuro della Gubbio Cultura e Multiservizi: è in programma inf...
Leggi
Gubbio: oggi alle 18 la presentazione del volume “Francesco d’Assisi e il lupo” a cura della Fondazione Mazzatinti
Giovedì 5 ottobre, alle ore 18,00, presso l’ex refettorio del Convento di S. Francesco, in Gubbio, verrà presentato il v...
Leggi
C.Castello, presentata la X edizione del Convegno Nazionale delle Scuole Grafiche: giovedi' 12 ci sara' il ministro Fedeli (stasera a "Trg Plus" ore 21)
Il futuro del distretto grafico dell’Alta Valle del Tevere passa anche per la formazione. Anche per questo sarà Città di...
Leggi
Gentiloni ad Assisi parla di lavoro, immigrazione e ricostruzione."Francesco - ha detto - costruttore di ponti".
Il lavoro, l`immigrazione con la relativa integrazione, la ricostruzione dopo il terremoto nel centro Italia. Sono stati...
Leggi
Foligno, stroncato giro di droga proveniente dall'Abruzzo: due arresti e oltre 58 kg di hashish sequestrato
I Carabinieri della Compagnia di Foligno hanno concluso in questi giorni una complessa attività antidroga che ha permess...
Leggi
Gubbio, incidente tra tre vetture nei pressi di via Perugina. In due trasportati all'ospedale
Gubbio, incidente tra tre autovetture nei pressi di via Perugina poco dopo le ore 12. Un`auto Volkswagen, proveniente da...
Leggi
Utenti online:      554


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv