Skin ADV

"Forse chi ha ucciso e' tra noi: ha ancora tempo per convertirsi": ieri sera l'appello di mons. Ceccobelli all'omicida di Mauretta Fondacci

"Forse chi ha ucciso e' tra noi: ha ancora tempo per convertirsi": ieri sera l'appello di mons. Ceccobelli all'omicida di Mauretta Fondacci nel corso della celebrazione a Gubbio a 20 anni dall'omicidio della ragazza a Loreto.

 

"Un'ultima parola la vorrei dire a colui che ha provocato la morte di Maura, 20 anni che si porta dentro il cuore il dramma di questa vicenda. Forse è qui in mezzo a noi. Ha ancora tempo per convertirsi e per chiedere perdono, è l'unica via per salvarsi e per piter un giorno anche lui entrare nel Regno e ritrovare l'amore del Padre".

Sono le parole del Vescovo di Gubbio Mario Ceccobelli in una gremita chiesa di San Francesco: a 20 anni dall'uccisione di Mauretta Fondacci, delitto rimasto senza firma e senza colpevole, la comunità eugubina si è ritrovata per onorare la memoria di una giovane la cui morte continua ad essere avvolta nel mistero. Era il 6 novembre 1997 quando la ragazza di Casamorcia, allora 31enne, venne trovata senza vita in una strada di campagna, nella zona di Loreto, freddata con un colpo di arma da fuoco mentre stava percorrendo a bordo di un'Opel Corsa la strada di campagna che collega la sua abitazione al negozio di pasta fresca di famiglia. Pochi chilometri lungo i quali Mauretta trovò inspiegabilmente la morte. Una morte assurda, senza un movente chiaro, senza una traccia reale. Le indagini furono dirette nei confronti di un giovane eugubino, prima arrestato e poi condannato in primo grado e successivamente assolto in appello e in Cassazione. Una vicenda che per anni tenne banco e che è rimasta tuttora irrisolta.

Ieri sera in tanti hanno preso parte alla celebrazione svoltasi alla chiesa di San Francesco, e officiata dal Vescovo Ceccobelli insieme al parroco don Armando Minelli e a don Cristoforo Pryzborowski, che a suo tempo fecero appello alla coscienza dell'assassino invitandolo a costituirsi, appello rimasto sempre senza esito. A 20 anni di distanza si attende ancora giustizia, e a 20 da quell'omicidio anche le parole di Ceccobelli richiamano la coscienza di chi si armò per togliere la vita alla ragazza.

Della vicenda si occupò negli anni scorsi anche la trasmissione Rai “Chi l'ha visto?” ma novità sostanziali non sono mai emerse.

Oggi il nome di Mauretta non solo è uno dei tanti delitti senza colpevole ma anche uno dei tantissimi casi di violenza sulle donne: per questo la famiglia di Mauretta ha voluto lanciare un appello attraverso il manifesto di questi giorni ad unirsi in preghiera in ricordo della giovane uccisa ma anche di tutte le donne vittime di violenza. Di cui Mauretta idealmente resta un'icona.

 

 

 

 

Gubbio/Gualdo Tadino
07/11/2017 16:25
Redazione
Gubbio: alle 17 incontro degli 'Amici del cuore' sul tema ‘Terapie salvavita: la terapia anticoagulante orale’
L’associazione ‘Amici del cuore’ promuove un incontro che si terrà oggi martedì 14 novembre alle ore 17 presso l’ex Refe...
Leggi
Gubbio: LC3 Company finalista al Premio Sviluppo Sostenibile 2017
LC3 è tra le 10 aziende, che si occupano di mobilità, finaliste al prestigioso Premio Sviluppo Sostenibile 2017. L’azien...
Leggi
Assisi stanzia il Fondo comunale di garanzia
Un’iniziativa in favore delle imprese senza precedenti per Assisi, finalizzata a sostenere gli investimenti attraverso u...
Leggi
'DiaDay', le farmacie umbre in prima fila per lo screening del diabete
Il presidente di Federfarma Umbria, Luciani: “Importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territo...
Leggi
A Gualdo Tadino " Woman ": alla galleria Allegretti 35 artisti raccontano le donne. Stasera a "Trg Plus" (ore 21)
Racconta le donne il nuovo appuntamento della galleria d`arte Allegretti di Gualdo Tadino che fino al 24 dicembre espone...
Leggi
Leggera nevicata su Castelluccio di Norcia
Castelluccio di Norcia è di nuovo imbiancato. Il borgo distrutto dal terremoto si è risvegliato infatti sotto a un sotti...
Leggi
Gubbio: inaugurata la mostra fotografica di Lagalla “Interior.mente – che appartiene all’anima”
È stata inaugurata lo scorso 1 novembre, con il patrocinio del Comune di Gubbio, la mostra di Vincenzo Lagalla dal titol...
Leggi
Sanità in Alto Tevere, presentati i dati di attività e i progetti del distretto e del presidio ospedaliero
Riqualificazione strutturale, tecnologica organizzativa del presidio ospedaliero e maggiore appropriatezza dei servizi, ...
Leggi
Assisi: 2° Memorial Marcello Vaccai organizzato dal Bastia Ultimi Calci
Una bella giornata ha arricchito la cornice dello stadio degli Ulivi (o Enzo Boccacci, ex sindaco, al quale è stato inti...
Leggi
Presentato il Calendario Storico dell’Arma dei Carabinieri 2018
Il Calendario, ideato e realizzato sotto la direzione artistica di Silvia di Paolo è divenuto ormai un oggetto di culto ...
Leggi
Utenti online:      420


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv